Somos Todos Um
Autoconhecimento no Facebook
já curtiram
   

il tuo Sito di Autoconoscenza

Home Ritorno Chi Siamo Indica ad un Amico Addiziona ai Favoriti
 

GRANDE FESTA IN ITALIA
GRANDE FESTA IN ITALIA
:: Sergio Scabia ::


Traduzione di Francesca - janus56@tiscali.it

In quest’articolo ho deciso di trattare un tema che credo proprio meriti essere commentato, poiché si trova in un contesto di profonde trasformazioni della nostra società globalizzata.
È accaduto qualcosa di storico, unico e rarissimo… le emozioni genuine che affiorano negli italiani stanchi dei disordini, delle sregolatezze e della disonestà, sono riuscite a rompere il sistema di potere vigente, riqualificando l’intero apparato di comunicazione di massa, sovvertendo il controllo imposto alla società dai partiti politici. E tutti noi dovremmo unirci in questo festeggiamento del popolo italiano, tanto simile a quello brasiliano.
È stato sudato… in modo vergognoso il governo ha provato ad ingannare in tutte le maniere gli elettori, fornendo date sbagliate in TV, stampando schede elettorali che inducevano all’inganno (era necessario scegliere il SI per dire NO, NO alle centrali nucleari, ad esempio), i ministri e addirittura il presidente del consiglio, chiedevano ai cittadini di “andare al mare” (in Italia il voto non è obbligatorio, ma bisogna raggiungere il quorum della metà degli elettori più uno). Inoltre, le potenti reti di informazione non hanno osservato le regole del gioco, ignorando o disinformando sul grande evento.
La crociata per permettere la realizzazione dei referendum popolare è iniziata via Internet. È stato raggiunto oltre un milione di firme, garantendone la realizzazione e togliendo ai partiti gli allori per il successo dell’iniziativa.
Sono stati tre i temi referendari: 1) Cosa fare con l’energia nucleare, 2) Permettere (o no) la privatizzazione dell’acqua e delle risorse idriche, 3) Mantenere (o no) l’immunità ai ministri e alle quattro cariche più importanti della nazione. Temi assolutamente attuali in qualsiasi parte del mondo civilizzato.

Il secondo Rinascimento
Ebbene si, è successo qualcosa che veramente non mi aspettavo più! Senza molti indugi, in Europa si assiste di nuovo il rinascere di questa nazione viva, impegnata, forte. Il popolo italiano si è appena svegliato da un sonno profondo, ritrovando la propria forza nell’unità e nella partecipazione (N.d.T.: come diceva il compianto Giorgio Gaber). È uscito di casa per compiere il suo dovere civico, sferrando una sconfitta umiliante, quasi brutale, al governo e al primo ministro Silvio Berlusconi, l’uomo più ricco d’Italia, che non è andato a votare, anzi, dichiarava pubblicamente che non ci sarebbe andato, trattando con disprezzo la manifestazione più importante esistente nel grembo di una vera democrazia: la volontà espressa di forma diretta dai cittadini. Questi, scavalcando un parlamento inetto, lontano dalla realtà, con tanti dei suoi rappresentanti letteralmente comprati, hanno garantito la vittoria del buon senso, della giustizia e dell’innata saggezza che vige in ogni essere umano.
Si è arrivati largamente al quorum, convalidando il risultato ed il 95% dei voti ha stabilito definitivamente la fine dei progetti riguardanti la riattivazione delle centrali nucleari, il commercio in monopolio dell’acqua e l’immunità del premier il quale, dopo 17 anni di vita politica (molti dei quali con potere quasi assoluto), dovrà presentarsi al più presto dinanzi ai giudici per affrontare svariati processi di improbità, corruzione e persino per l’istigazione della prostituzione minorile.
È la vecchia storia del seme: chi pianta vento, coglie tempesta!
Un segnale perentorio… i cittadini italiani hanno dimostrato che di fatto tutto dipendeva da loro e hanno deciso di mettere il destino della nazione nelle proprie mani, ridando vita e rinnovando la forza della democrazia.

Basta avere occhi per vedere
Negli ultimi mesi, l’Universo ci sta esponendo innumerevoli casi, in apparenza quasi irrisolvibili, che cominciano a prendere una direzione positiva, ricreando la speranza e dimostrando che questo mondo, tal quale lo conosciamo, è in via d’estinzione.
Per far sì che nasca un nuovo mondo, è indispensabile carattere integro, lavoro corretto, azioni oneste, degne e coscienti. E questo vale per tutti gli esseri umani, in qualsiasi parte del pianeta.
Ci rendiamo conto come la forza immensurabile manifestata dalla Terra in occasione dello tsunami in Giappone, rafforzata oggi dai vulcani in eruzione, sta dando i suoi effetti, ossia non è stato invano il sacrificio di migliaia di vite umane.
Il messaggio è stato recepito e compreso e i fatti accaduti in Italia ne sono una prova. Un’altra dimostrazione decisiva è la decisione ufficiale del governo tedesco sulla disattivazione di tutte le loro centrali nucleari nell’arco di dieci anni, con il progetto di investire il budget per lo sviluppo in soluzioni energetiche ecologiche.
Si, é è arrivato (meglio tardi che mai) il momento di utilizzare energia pulita, rinnovabile, gratuita, facendo leva su quanto ci offre madre natura: il sole, il vento, le onde e le maree, il calore infinito del sottosuolo. È sufficiente investire con criterio in quello che finora è stato chiamato di ‘alternativo’, ma che in realtà è e sempre fu (o dovrebbe essere stato) la prima scelta energetica… e la nostra madre Terra ringrazia!

Noi SIAMO l’Universo
La Grande Mente Universale agisce nel piano fisico attraverso di noi e ora ci suggerisce di essere cauti, restare in guardia, uniti e di focalizzare comportamenti coerenti, dando l’esempio e l’appoggio a quelli che si trovano ancora troppo immersi nella materia, al fine di riconoscere quanto siamo manipolati nel nostro quotidiano dal sistema di potere, dalle religioni e dalle grosse corporazioni transnazionali.
Oggi, la voce della Grande Mente per il riscatto, è Internet – lo strumento principale della nuova era, con la sua totale interattività, con siti agili e di ricerca e investigazione, da cui possiamo estrarre, a livello mondiale, le notizie più rilevanti, raggiungendo quanti già si trovano in sintonia con la verità, nel mondo intero.


Leggi anche:
ESPECIAL STUM: Festa grande na Itália

Sergio Scabia co-fundador
do Site Somos Todos UM


Email: sergio@somostodosum.com.br


Invia ad un amico Altri articoli

© Copyright 2000-2017 - Somostodosuno.com - Todos los derechos reservados